Home

Novità
       Tutte le novità
       Fisco & Tasse
       Contabilità & bilancio
       Varie

Normativa
       Tutta la normativa
       Normativa Fisco & Tasse
       Normativa Contabilità & Bilancio
       Normativa.. Varie

Modulistica
       CUD
       Dichiarazione 730
       Certificazione utili corrisposti
       Dichiarazione IVA
       Dichiarazione 770
       Dichiarazione Unico 
       IRAP
       Studi di Settore
       Parametri
       Consolidato Nazionale e Mondiale
       Modello F24 - F23
       Modulistica IVA
       Dichiarazione ICI
       Tonnage tax

Contatti

Collabora
..:: PN * Visualizzazione testo ::.. giovedì 23 ottobre 2014 Login

Dettaglio notizia
08/06/2010
Circolare n. 31 del 07/06/2010 - Agevolazioni prima casa
Argomenti correlati

Chiariti, con la circolare n. 31/E del 7 giugno, alcuni dubbi interpretativi sull'applicazione delle agevolazioni "prima casa". Dal trattamento per le pertinenze di immobili acquisiti senza godere del regime di favore all'ampliamento dell'abitazione comprata senza i benefici, dalla vendita prima della decorrenza quinquennale al riacquisto della prima casa all'estero: l'interpretazione dell'Agenzia è favorevole al riconoscimento o al mantenimento del beneficio.

Pertinenza di immobile acquistato prima dell'istituzione dei benefici "prima casa"
Sì all'agevolazione per l'acquisto di un bene pertinenziale destinato a servizio di un'abitazione acquisita senza benefici, in quanto all'epoca del trasferimento non ancora vigenti.

Pertinenza di immobile non "agevolato" perché acquistato allo "stato rustico"

Sono ammesse le agevolazioni "prima casa" per l'acquisto di un locale da destinare a pertinenza di un'abitazione principale per la quale non si è fruito del regime agevolativo perché acquistata da privati, nel 1994, allo "stato rustico".
Infatti, mentre per i trasferimenti soggetti a Iva il beneficio per l'acquisto di immobili in corso di costruzione è espressamente previsto dalla norma (Dpr 633/1972, tabella A, parte seconda, n. 21), per quelli soggetti all'imposta di registro l'applicabilità del trattamento fiscale di favore è stata riconosciuta in via interpretativa soltanto con la circolare 19/2001.
In questo caso, però, l'acquirente deve dichiarare, nell'atto di acquisto della pertinenza, di essere in possesso dei requisiti di legge al momento del rogito.

Ampliamento di abitazione non "agevolata" per difetto dei requisiti

Benefici "prima casa" riconosciuti anche nell'ipotesi in cui il contribuente intende comprare un'immobile per ampliare l'abitazione acquistata senza l'applicazione del regime di favore, per difetto dei requisiti al momento del rogito (era già titolare di altro appartamento acquisito con il trattamento agevolato).

Vendita infraquinquennale: serve il riacquisto dell'abitazione principale entro l'anno

Nel caso di rivendita di un immobile "agevolato" prima che siano trascorsi cinque anni e di acquisto, entro l'anno successivo, di altra casa da adibire ad abitazione principale, non si decade dai benefici fruiti in relazione al primo alloggio, anche se nel frattempo il contribuente è entrato in possesso di un ulteriore immobile nello stesso comune in cui è situato quello che si vuole riacquistare.

Vendita infraquinquennale: sì al riacquisto oltre confine se c'è cooperazione amministrativa

Anche l'acquisto di una casa all'estero perfezionato entro un anno dalla vendita "anticipata" della "prima casa" (avvenuta cioè prima che siano trascorsi cinque anni dal suo acquisto) garantisce la conservazione dei benefici fruiti, a condizione che "sussistano strumenti di cooperazione amministrativa che consentono di verificare che effettivamente l'immobile ivi acquistato sia stato adibito a dimora abituale".

Circolare n. 31 del 07/06/2010

Fonte: Agenzia delle Entrate

Argomenti correlati
News
Normativa
In evidenza
Scadenze
Nessun elemento correlato.
Promozioni
Nessun elemento correlato.
Approfondimenti
Nessun elemento correlato.
Indietro
  

Home Chi siamo Contatti
Copyright 2011 by e-Shark - P.I. 03954260877 Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy